Connect with us

Palermo Calcio

Palermo, la squadra fa gruppo attorno a Boscaglia: un poker di colpi sul mercato per puntare alla B. Ecco cosa manca…

Published

on

Una preparazione precampionato anomala quest’anno per via delle restrizioni figlie della pandemia da Covid-19: senza tifosi e senza partire amichevoli.

Sono stati comunque 18 giorni significativi per il Palermo, utili per imparare a conoscersi, fare gruppo e creare affiatamento tra i giocatori, con l’unico obiettivo di raggiungere la Serie B nel più breve tempo possibile. Il tutto è stato facilitato dal fatto che i calciatori hanno instaurato un ottimo rapporto anche fuori dal campo: giocando a carte, a calcio balilla o a tennis-tavolo. In questo processo i ‘vecchi’ sono stati molto bravi a far integrare i nuovi, anche il tecnico Boscaglia non si è mai isolato e ha fatto gruppo, e il presidente Mirri e i dirigenti sono stati molto presenti.

Diverse le notizie meno belle che hanno scosso i giocatori durante il ritiro a Petralia Sottana: tra tutte quella relativa al ritiro forzato di Martinelli che a 27 anni ha dovuto rinunciare al calcio, una tegola durissima da metabolizzare che ha condizionato l’umore dei rosanero. L’altra notizia poco piacevole riguarda l’infortunio di Doda, gli esami hanno rivelato una lesione muscolare che, comunque, non dovrebbe costargli più di un mese di stop.

Dopo un fine settimana di riposo a Palermo, i rosanero a partire da domani cominceranno ad allenarsi a Carini in vista dell’inizio di campionato. Il calcio d’inizio della prossima Serie C dovrebbe essere fissato per il 27 settembre, salvo che non si concretizzi il proposito di sciopero proclamato dall’associazione calciatori. Adesso, però, la necessità è quella di completare l’organico e questo il duo dirigenziale Sagramola-Castagnini lo sa bene, per tale ragione non ha smesso un attimo di setacciare il mercato e vagliare opzioni spendibili per completare i vari reparti. Servono, infatti, circa 4/5 giocatori di livello per mettere la squadra nelle condizioni di legittimare ambizioni di vertice in Serie C, dunque, sarebbero necessari almeno 2 centrocampisti, oltre a Broh che dovrebbe arrivare a breve in prestito dal Sassuolo, e un paio di attaccanti ancora. Fumata sul nascere la trattativa per il ritorno di Felici, si cerca un altro esterno offensivo e una prima punta in grado di fare la differenza.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più lette

Aggiungere alla collezione

Nessuna raccolta

Qui troverai tutte le collezioni che hai creato prima.