Connect with us

Coronavirus

Coronavirus, padre e figlio multati a Cinisi: “Inaccettabile, avevamo sistemato il bar”

Published

on

Un uomo è stato sanzionato dalle forze dell’ordine dopo aver sistemato il suo bar in vista della cosiddetta Fase 2. E’ successo a Cinisi, in provincia di Palermo.

“Vivo sotto lo stesso tetto da quasi 30 anni con mio padre (il padre era in macchina con lui quando le forze dell’ordine hanno fermato l’uomo, ndr). Ero appena uscito dalla mia attività, chiusa per due mesi, dove ho lavorato per prepararmi alla riapertura di domani – ha raccontato il titolare del bar, Riccardo Evola, che ora dovrà pagare 373 euro -. Non eravamo a passeggio, avevo fatto la preparazione in laboratorio per riempire le vetrine e mio padre mi aveva dato una mano. Stavamo tornando a casa, in auto, insieme, indossando peraltro guanti e mascherine. Questo verbale ha un sapore troppo amaro, dopo due mesi senza lavoro, senza aiuti dallo Stato, due mesi in cui ho continuato a pagare l’affitto a vuoto del mio locale e le utenze senza mai lamentarmi. Adesso che dovrei finalmente riaprire con tutti gli adempimenti del caso, quest’altra mazzata è inaccettabile”.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più lette

Aggiungere alla collezione

Nessuna raccolta

Qui troverai tutte le collezioni che hai creato prima.