Mettiti in comunicazione con noi

Coronavirus

A Palermo server Amat in tilt, Figuccia: “Nessun supporto per i dipendenti”

Pubblicato

sopra

Già l’Amat era in profonda crisi prima dell’emergenza coronavirus, adesso ci si mette pure la tecnologia, con il server aziendale che è andato in tilt, tanto che i dipendenti non possono più comunicare con gli uffici e i servizi sono andati a farsi benedire”.

Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliera comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “Sembrerebbe che, da circa una settimana, il server che smista la posta elettronica aziendale non funzioni ed i dipendenti non hanno alcun canale di comunicazione con gli uffici di via Roccazzo. E, con il parziale blocco delle attività e dell’attivazione del lavoro a distanza per parecchi impiegati amministrativi, mi chiedo come possano questi dipendenti lavorare da casa senza avere possibilità di accesso al portale aziendale“.

Inoltre, non si sa bene se il server non funzionante sia gestito direttamente dall’Amat o “goda” del supporto della Sispi. E se dovesse essere quest’ultima ad aiutare Amat, come può una azienda di 1400 dipendenti essere abbandonata al suo destino, in una fase così delicata?“, aggiunge.

Speriamo che al più presto queste disfunzioni possano essere eliminate e che l’azienda che gestisce il trasporto pubblico torni alla piena funzionalità”, conclude Sabrina Figuccia.

Continua a leggere
Annuncio pubblicitario
Clicca per commentare

Rispondi

Più lette

Aggiungere alla collezione

Nessuna raccolta

Qui troverai tutte le collezioni che hai creato prima.